Sabaudia

Santuario della Madonna della Sorresca

2114101709_ec268c0cb0

Sul Lago di Paola, all’inizio del Braccio dell’Annunziata, sorge, sui resti di una villa romana del I sec. d.C., il Santuario di S. Maria della Sorresca. Edificato dai Benedettini nel VI sec. d. C., custodisce una statua lignea di una Madonna con Bambino del sec. XIII. Il nome Sorresca deriva da una dizione altomedievale “Surrectum” (che significa canale). Il campanile originariamente fungeva da torre di difesa e avvistamento. La “casa” costituiva il vero e proprio monastero rimasto attivo fino alla soppressione avvenuta nel periodo napoleonico. La “chiesa” ha perso parte del suo aspetto originario, subendo recenti intonacature ed una sopraelevazione che ha modificato il rapporto con gli altri edifici. Anche all’ingresso che ora è posto lateralmente al lago, originariamente era collocato sul lato opposto.

Strada di S. Maria