PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO

Il Parco Nazionale del Circeo, ubicato lungo la costa tirrenica del Lazio meridionale, circa 100 Km. a sud di Roma, nel tratto di litorale compreso tra Anzio e Terracina, si sviluppa interamente in provincia di Latina (nell’ambito dei territori comunali di Latina, Sabaudia, San Felice Circeo e Ponza), per complessivi 8.500 ha circa. Istituito nel 1934, il Parco del Circeo è nato per tutelare non una singola specie ma un ricco insieme di biomi con una conseguente estrema ricchezza di specie. Grazie alla sua istituzione, avvenuta quando l’intera area pontina era sottoposta ai radicali interventi di prosciugamento ed appoderamento della Bonifica Integrale, venne evitato il totale disboscamento dell’antica ed inospitale “Selva di Terracina” di cui una piccola porzione risparmiata dal taglio costituì, insieme al Lago di Sabaudia, alla Duna Litoranea ed al Promontorio del Circeo, la prima configurazione del Parco; con vari successivi provvedimenti, poi, il Parco del Circeo ha via via modificato la quantità (variazione confini) e la qualità (istituzione Riserve Naturali e riconoscimenti internazionali di valore ambientale) della sua base territoriale sino ad includere anche i Laghi Costieri dei Monaci, di Caprolace e di Fogliano e l’Isola di Zannone (Arcipelago delle Ponziane).

COME VISITARE IL PARCO

Al Parco si può arrivare con mezzi propri percorrendo la SS 148 Pontina, provenendo da Roma; la SP Marittima II proseguendo sulla SP Migliara 53, provenendo da Frosinone via Priverno; la SP Litoranea provenendo da Anzio-Nettuno; la Via Flacca, provenendo da Formia-Gaeta; i collegamenti con mezzi di linea sono garantiti dalle autolinee regionali CO.TRA.L., con i collegamenti da Roma Laurentina per Sabaudia e San Felice Circeo, e dalle FS, con i treni che percorrono la linea Roma-Napoli via Formia e che effettuano fermata alla stazione di Priverno-Fossanova da dove, con un collegamento delle autolinee regionali CO.TRA.L. è in funzione un collegamento con Sabaudia; a Zannone si arriva esclusivamente con mezzi privati dalla costa o da Ponza collegata ad Anzio, San Felice Circeo, Terracina e Formia con mezzi di linea. L’accesso al Parco è libero e gratuito: tutti i visitatori debbono attenersi alle norme previste dalla legge istitutiva e del regolamento del Parco, oltre ad alcune normative regionali che disciplinano alcune particolari attività come la circolazione fuoristrada, la tutela di specie faunistiche minori, la raccolta dei funghi e degli altri prodotti del bosco, ecc.

Nel Parco sono presenti varie strutture dedicate ai visitatori: un centro visitatori, un’area faunistica, un centro di documentazione, varie aree di sosta attrezzate, un centro di educazione ambientale.

Sentieristica: i vari ambienti del Parco, facilmente raggiungibili con le numerose strade rotabili presenti, sono visitabili con strade pubbliche ed interpoderali (area zone umide ed altre aree agrarie tra foresta e promontorio), sentieri pedonali (sul promontorio ed a Zannone), viali battuti ciclabili e pedonali (in foresta) attrezzati con segnaletica di riferimento ed, alcuni (sentiero didattico dal centro visitatori, percorso della memoria per Cocuzza, sentiero natura “orto botanico” a Villa Fogliano), con tabelle informative, accessi attrezzati (duna).

Il Parco, inoltre, presenta un buon livello d’accessibilità per i disabili. Per informazioni: Centro Visitatori PNC 0773511385 - Porta del Parco Sabaudia 0773515046 - Porta del Parco S. Felice Circeo 0773549038. Le informazioni turistico-alberghiero sono fornite dalle Pro-Loco di Sabaudia (0773515046), San Felice Circeo (0773547770), Latina (0773480672) e Ponza (077180031).

 

[Home] [Italiano] [Alberghi] [Bed & Breakfast] [Agriturismo] [Affittacamere] [Campeggi e Villaggi Turistici] [Agenzie Immobiliari] [Storia] [Architettura] [Archeologia] [Parco Nazionale del Circeo] [Ambiente] [Gastronomia] [Prodotti tipici] [Da visitare] [Itinerari] [Ristorazione] [Tempo libero e Sport] [Numeri utili] [Pianta della città] [Eventi] [Raccolta Differenziata] [PRIVACY POLICY] [Inglese]